Numeri E Curiosità

FATTI E CIFRE

LA STORIA

  • Bentley fu fondata nel 1919 da Walter Owen Bentley, meglio noto come W.O.
  • Le parole di W.O. Bentley sono valide oggi esattamente come allora: la sua missione era infatti costruire “un’auto veloce, un’ottima vettura, la migliore nella sua categoria.
  • La prima Bentley, la EXP 1, fu completata a Londra nel 1919.
  • Cricklewood fu la prima sede dell’azienda e produsse automobili fino al 1931.
  • Rolls-Royce acquisì l’azienda per 125.275 sterline nel 1931. Da allora fino al 1940 la produzione si spostò a Derby dove furono realizzate le celebri Derby Bentley.
  • Nel 1938 fu costruito lo stabilimento in Pyms Lane originariamente dedicato alla produzione del motore aeronautico Merlin. Tra il 1938 e il 1946 ne furono costruiti 26.065.

  • Nel 1946 iniziò la produzione di automobili a Crewe e la prima Bentley ad uscire dalla linea fu la Mark V1.
  • Nel 1998 Bentley fu acquisita dal Gruppo Volkswagen che investì immediatamente oltre un miliardo di sterline per ammodernare lo stabilimento.
  • Il primo SUV dell’azienda è stato presentato nel 2015: un fuoristrada versatile e lussuoso denominato Bentayga.
  • Bentley ha celebrato il centenario nel 2019 con un anno di attività ed eventi in tutto il mondo.
  • Nel 2020 Bentley ha delineato la sua strategia Beyond100 volta a conquistare la leadership nella mobilità di lusso sostenibile.

L’AZIENDA

  • Bentley ha un organico di circa 4.000 dipendenti nella sede principale in Pyms Lane a Crewe, nel Cheshire.
  • Bentley ha ricevuto in più occasioni il riconoscimento di Top Employer della Gran Bretagna.
  • Bentley opera in 67 mercati con circa 239 partner retail.
  • Nel 2020 sono state consegnate ai clienti 11.206 vetture malgrado la pandemia di Covid-19 e un lockdown dello stabilimento durato sette settimane. Il dato è il più alto nei 101 anni di storia dell’azienda.
  • Oltre alle automobili, Bentley è coinvolta in progetti che riguardano la comunità locale; ad esempio collabora con il partner di beneficienza Cheshire Community Foundation (CCF). Bentley è inoltre al fianco di diverse organizzazioni per offrire opportunità di esperienze professionali di elevata qualità a livello locale e nazionale. Attraverso la collaborazione con Crewe UTC, BAME Apprenticeship Alliance, Speakers for Schools, START Careers, Cheshire and Warrington Pledge e numerosi altri enti, Bentley si pone l’obiettivo di accrescere la consapevolezza circa le opportunità professionali disponibili in azienda per una ampia gamma di studenti.

  • Bentley offre inoltre svariati stage in fabbrica e attività virtuali nel corso dell’anno, stimolando l’interesse per opportunità di carriera presso un’azienda STEM nelle aree della produzione, dell’ingegneria, del digitale e del business. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.bentleycareers.com.
  • L’azienda contribuisce inoltre a diverse attività sociali tramite il Bentley Charitable Appeals Committee e l’ente benefico britannico BEN.
  • Nel 2021 Bentley prosegue il suo impegno nei confronti dei futuri talenti con il più importante onboarding di apprendisti. Un totale di 112 apprendisti, studenti universitari e laureati sono coinvolti in aree come produzione, ingegneria e postvendita.

LA CASA DI BENTLEY

  • Lo stabilimento in Pyms Lane a Crewe è il cuore e la sede principale di Bentley dal 1946.
  • La fabbrica di Bentley Motors a Crewe è un sito completamente integrato dove si svolge ogni aspetto della produzione automobilistica: design, ingegneria, fabbricazione, qualità, vendite e marketing.
  • Il sito copre un’area di 521.111 metri quadri di cui 166.930 coperti.
  • Pyms Lane ospita anche la CW1 House, il concept showroom fiore all’occhiello di Bentley, che prende il nome dal codice postale dello stabilimento.
  • La Bentley Boutique si trova all’interno della CW1 House e propone in vendita oltre 130 articoli della gamma Bentley Collection. I più popolari includono una borsa Weekender nera e rossa, una penna con le ali Bentley e una chiavetta USB a forma di portachiavi Bentley.
  • I 20.815 pannelli solari sul tetto dello stabilimento Bentley e i 10.000 pannelli solari nel più grande parcheggio coperto a energia solare del Regno Unito sono in grado di coprire fino al 65% del fabbisogno elettrico del sito e permettono di ottenere un risparmio stimato di 5.450 tonnellate di emissioni di CO2 all’anno. Generano energia sufficiente per alimentare 1.200 abitazioni per un anno.
  • Quello di Bentley è il primo stabilimento automobilistico del Regno Unito a ottenere sia la certificazione ambientale ISO 14001, sia la certificazione ISO 50001 per la gestione energetica. Benché l’azienda abbia decuplicato i volumi di produzione nell’ultimo decennio, la quantità di energia utilizzata per ogni vettura è diminuita di oltre il 60%.

  • Inoltre, Bentley è stato il primo produttore automobilistico britannico a ricevere la tripla certificazione Carbon Trust Standard per la riduzione del carbonio, dei rifiuti e del consumo d’acqua.
  • Grazie ai miglioramenti introdotti nei processi di riciclo, la piccolissima quantità di materiali di scarto che non possono essere riciclati e devono pertanto essere conferiti in discarica è diminuita del 99,1% nell’arco di dieci anni dal 2010 fino ad arrivare a soli 3,57 kg/vettura lo scorso anno.
  • L’anzianità media di servizio in Bentley è di 12 anni.
  • Oltre 700 aziende forniscono a Crewe 18.000 componenti da 31 Paesi e cinque continenti. 82 fornitori si trovano in un raggio di circa 80 chilometri dallo stabilimento.
  • La struttura Crewe Genuine Parts di Bentley a Orion Park, sempre nella città di Crewe, conserva a magazzino oltre 60.000 componenti e ha contribuito alla produzione di tutte le vetture realizzate dal 1955 a oggi.
  • Orion Park ha attrezzature che consentono di duplicare una chiave senza l’originale per le Bentley risalenti fino ai primi anni ’60.

MAESTRIA ARTIGIANALE

  • Ogni giorno vengono prodotte in media 50 Continental e Flying Spur e 40 Bentayga.
  • Occorrono circa 110 ore per costruire una Continental GT, circa 130 per una Flying Spur e circa 130 per un Bentayga.
  • Bentley è riconosciuta come il centro di eccellenza per la lavorazione di legno e cuoio e per la produzione di motori W12 all’interno del Gruppo Volkswagen.
  • La costruzione di un singolo W12 richiede l’impiego di 45 persone e sei ore e mezza di lavoro; successivamente il motore è sottoposto a un regime di test altamente sofisticato per oltre un’ora tramite tre speciali macchine diagnostiche durante la fase di assemblaggio.
  • Per il Bentayga sono impiegate 14 pelli bovine, 13 per la Flying Spur, 11 per la Continental 11 o 10 per la versione Convertible.
  • Ogni foglio di legno impiegato in un’auto proviene dallo stesso albero. In questo modo la trama e il colore sono gli stessi in tutto l’abitacolo e il rivestimento mantiene una aspetto coerente con il passare degli anni.
  • Ogni tranciato di radica è composto da 24 fogli.
  • Ogni specialista del legno Bentley esamina circa 25.000 metri quadri di radica nella sua forma grezza durante la selezione, verificandone ogni centimetro per assicurarsi che sia della massima qualità in un processo che richiede due giorni.

QUALITÀ

  • Una volta a settimana un motore a campione è sottoposto a un test di verifica integrale che consiste nel farlo girare a velocità fino a 6.000 giri al minuto.
  • Ogni vettura deve superare una checklist di 500-650 punti prima di ottenere l’approvazione finale, a seconda delle opzioni.
  • Ogni settimana 20 auto a campione sono sottoposte a una verifica integrale che include il funzionamento di tutti i sistemi e componenti, una prova su strada (circa 65 chilometri per test) e un’ispezione completa di interni ed esterni.
  • Ogni vettura percorre inoltre circa 6,5 chilometri su banco prova.
  • I collaudatori Bentley guidano le auto per decine di migliaia di chilometri prima di consegnarle ai clienti, per non parlare dei chilometri percorsi per le verifiche e di quelli nel Quality Assurance Centre.

MULLINER

  • Dal 2020 Mulliner offre tre linee distinte: Coachbuilt crea le Bentley più esclusive e futuristiche; Collections comprende i modelli Mulliner Limited Edition; Classic restaura e ricrea i modelli Bentley del passato.
  • Il meraviglioso Mulliner Tourbillon for Breitling per il Bentayga ha una frequenza di 28.800 volte all’ora per garantire la massima precisione.
  • I tradizionali intarsi possono incorporare pressoché qualsiasi immagine o idea di design: dall’immagine di una Bentley Speed Six del 1930 integrata nel pannello della plancia di una Limited Edition al profilo della catena montuosa che ha ispirato il nome per il Bentayga.

  • La pietra utilizzata da Mulliner per i rivestimenti iniziò a formarsi oltre 200 milioni di anni fa.
  • Abbiniamo i seggiolini per bambini Bentley al rivestimento scelto dal cliente per l’abitacolo usando lo stesso cuoio e lo stesso stile per cuciture, trapuntature e bordi, il tutto disponibile come standard. In alternativa è possibile personalizzarli integralmente.
  • Trasformare una foto, per esempio uno stemma di famiglia, in un disegno di ricamo utilizzando la tecnologia CAD richiede ai nostri designer 8-10 ore di lavoro e il risultato finale può includere ben 20.000 punti.

Images

Mostra Altre Immagini

Ruota lo schermo.